lunedì 7 dicembre 2009

[utility] Pop-up alert message

Piccola utility per visualizzare con un layer più delicato l'alert message di javascript.

Spesso ci si trova a dover cercare utility di questo tipo, ma una volta trovate ci si accorge che devono essere corredate di altre librerie come per esempio jquery, sciptacolous e via dicendo, in questo modo invece dobbiamo solo applicare due layer all'inizio della pagina html (subito dopo il tag body) e inserire due cartelle che contengono il foglio di stile e la funzione javascript per aprire e chiudere il messaggio.
Chiamando la funzione javascript il messaggio comparirà, sia che si stia usando all'interno di una funzione sia che venga chiamata direttamente da un link.

come vedete, questa utility è stata applicata anche in questo blog senza problemi: Provami!

basterà chiamare la funzione AlertMessage passando i due parametri titolo,corpo del messaggio :

AlertMessage('titolo','messaggio');

martedì 1 dicembre 2009

3 Inviti a GOOGLE WAVE

A causa di alcuni disguidi dovuti alla modalità di gestione dei commenti di blogspot è stato deciso di cambiare la modalità di partecipazione.
Per partecipare al concorso è necessario compilare la form sottostante con un nick name (va bene anche il vostro nome se preferite, tanto i dati non compariranno da nessuna parte), e un indirizzo email valido al quale sarete contattati dopo l'estrazione.

Ad ogni compilazione viene inviata una mail all'indirizzo indicato con l'ID assegnato.
Non verranno conteggiati inserimenti con lo stesso indirizzo email.

Il 14 Dicembre alle ore 22 verrà eseguita l'estrazione con http://www.random.org/


*nome:
*email:
sito :
Inoltra la richiesta



martedì 10 novembre 2009

Twitter - Guida Pratica

L'uso di twitter, come ogni altro social, nel mondo del webmarketing è ormai un "Must", Giorgio Tave ci ha regalato una fantastica mini-guida per ottimizzare l'utilizzo di twitter.
All'interno della guida troverete una vasta panoramica della piattaforma social tra cui:

  • Come "twittare e cinguettare" al meglio
  • Quali sono quei piccoli accorgimenti per valorizzare il tuo account su Twitter?
  • Twitter e' anche Seo e Posizionamento
  • Come lanciare un Articolo con Twitter e far parlare di te
  • Twitter, le sue applicazioni e l'integrazione con gli altri Social
  • Twitter e Wordpress
Scarica gratuitamente la guida!

Twitter - Guida Pratica

Intervistato da PCOPEN

Internet per i professionisti

Se per le medie e grandi aziende il sito web è ormai un "must", lunga è ancora la strada per gli studi professionali. I punti chiave da considerare per cavalcare la grande onda del web.

E' questo l'articolo comparso su PC OPEN nell'ormai tracorso mese di Maggio 2009, in cui alcuni esponenti della Promotion Digitale di Merate (Lc) , rispondono alle domande più comuni che possono porsi i professionisti che vogliono comparire sul web: dalla connettività alla scelta di un dominio fino alle regole base per organizzare il proprio sito.

In qualità di responsabile della divisione sviluppo, Dorian Carollo, parla appunto di alcuni punti riguardanti il mondo del web.

LEGGI L'ARTICOLO in formato PDF (10Mb) >>>



lunedì 2 novembre 2009

[Seminario gratuito] - Project management un approccio efficace

L’Albero Logico – polo d’innovazione tecnologica – e Diesys Informatica, società leader nella consulenza e progettazione informatica dal 1998, regalano ai propri clienti una giornata di consulenza e aggiornamento sulle basi del Project Management, mettendosi a disposizione di tutti coloro che sono interessati alla tematica.

Il seminario gratuito avrà la durata di 4 ore e si terrà a Merate (Lc)
tratta tematiche inerenti alle gestione dei progetti e si pone come obiettivo quello di fornire approcci, strumenti e tecniche efficaci e concrete, capaci di influenzare i fattori che determinano la riuscita di un progetto, aumentandone le probabilità di successo. Risponderemo alle domande che ogni progetto porta con sé, come :

- A quali costi andrò incontro?
- Quando riuscirò a terminarlo?
- Quali risorse dovranno essere impiegate?
- Quali benefici potrò trarne?
- Come posso gestire eventuali rischi?




Per maggiori informazioni consulta la pagine dell'evento


giovedì 8 ottobre 2009

Lo slash finale - problemi di duplicazione di contenuti

E' bene sapere, sopratutto per coloro che fanno uso di mod_rewrite e simili, che basta poco per cadere nella trappola della "duplicazione di contenuti".
Infatti basta uno slash di troppo e avremo 2 indirizzi distinti che mostrano lo stesso identico contenuto, per esempio:


sono considerati due indirizzi distinti, eppure puntano alla stessa pagina con il risultato di essere considerati contenuti duplicati.

Se uno dei due indirizzi non venisse mail preso in considerazione nessuno si accorgerebbe che esiste, nemmeno i motori di ricerca, ma sono proprio i motori di ricerca, che adottano diverse strategie per indicizzare i vari indirizzi, infatti abbiamo il caso Google e il caso Yahoo che linkano il risultato della ricerca in modo diverso uno con lo slash finale (Google) e uno senza (Yahoo)


GOOGLE


YAHOO


Proprio questa situazione potrebbe penalizzare l'intero sito.
Per ovviare a questo problema, si può ricorrere a delle regole del server web che consentono di reindirizzare la chiamata di un url formattato in un determinato modo verso un'altro.
Quindi per esempio se viene chiamato l'url senza lo slash lo ridirigeremo sempre su quello con lo slash in questo modo risulerà esiste solo e soltanto un unico url per quel contenuto.

Il metodo che utilizzo con Apache e modulo mod_rewrite è il seguente:

RewriteCond %{REQUEST_URI} !(.*)/$
RewriteRule ^(.*)$ http://www.miosito.it/$1/ [L,R=301]

praticamente la prima riga controlla che sia soddisfatta la condizione per cui è vera quando l'url richiamato non ha lo slash finale. se questa condizione è vera allora si passa alla seconda riga che reindirizza allo stesso url ma con lo slash finale.

Per maggiori dettagli sulle regole e condizioni del mod_rewrite potete trovare il reference qui :

Google indicizzerà ajax?

I siti AJAX sono molto apprezzati come usabilità e impatto grafico dagli utenti, ma hanno grossi problemi ad essere indicizzati dai motori di ricerca.Generalmente tutti i siti che fanno largo uso di javascript riscontrano difficoltà con i motori di ricerca, eppure la quantità di siti che fa uso di queste tecnologie è in crescita, quasi il 70% dei siti.
Nasce spontanea quindi l'esigenza di poter rendere indicizzabili tutti quei siti che possono far avere esperienze così ricche dal punto di vista di contenuti gestiti con tecnologia ajax e affini.

venerdì 25 settembre 2009

Short url service

E' nato da poco un altro servizio che riduce la dimensione degli url da postare su siti di microblogging.
Trovate una piccola piagina di presentazione al seguente indirizzo: http://www.pakag.it.
Il servizio è appena nato e si porta dietro qualche difetto di gioventù, sono tuttavia in corso gli aggiornamenti per renderlo più funzionale e stabile.

giovedì 10 settembre 2009

Il lavoro del seo è sempre più legato ai social network


Non basta più avere un sito gradevole e ottimizzato per i motori di ricerca.
Il seo si evolve... o involve, ad ogni modo le regole cambiano infretta e tra un pò non saranno più i motori di ricerca a determinare quale sia il sito migliore o da ritenersi più autorevole, ma saranno sempre di più le persone a valutare e decidere chi sarà il più adatto a conquistare la cime dei motori di ricerca.

sabato 8 agosto 2009

[OT] Risolvere problema driver USB su htc MAGIC by TIM

Leggendo qualche forum mi è capitato spesso di imbattermi in post di persone disperate che non riescono a installare i driver usb su windows XP relativi al dispositivo htc Magic brand TIM.

Cercherò di focalizzare questo post proprio su questo problema, visto che ho già istallato i driver su un paio di XP seguendo le scarne risposte che si trovano in giro su internet, e tutto ha funzionato per il meglio.



Nota: non dovete agire sul telefono, semplicemente attaccare e staccare il cavo quando necessario, ma non montare la microSD via telefono.

1) Innanzi tutto scarichiamo l'SDK, io la R3 non riesco a farla funzionare, ma sicuramente qualcuno più in gamba di me può integrare il post spiegando come fare, ripieghiamo per il momento sulla R2 che si trova a questo indirizzo:

android-sdk-windows-1.5_r2.zip

2) unzippiamo il file

3) rinominiamo la cartella (per comodità) in "sdk"

4) poi prendiamola e spostiamola in C:\

5) entriamo in C:\sdk\usb_driver\x86

6) editiamo il file "android_usb.inf" con wordpad (che mantiene la formattazione del testo al contrario di notepad)

7) all'interno del file sostituite il testo "0C02" (senza le virgolette) con "0C03" ogni volta che compare ( saranno 6 o 7 ricorrenze ).

8 ) salviamo il file. ( eventualmente qui lo trovate già modificato: android_usb.inf )

9) Adesso collegate il telefono alla porta usb del computer. Piccola digressione.... a me capita che quando collego il telefono per la prima volta a un pc, il telefono si riavvia. successivamente non succede più.


10) Ora, in un modo perfetto, il computer dovrebbe chiedervi di istallare i driver se così fosse saltate al punto 12 .... ma può non succedere, specialmente se avevate già provato a installare i driver usb senza riuscirci....
Allora staccate il telefono dal computer e provate a scaricare USBDeview, un programmino che vi mostra tutti i driver usb istallati sul pc, selezionate tutti quelli relativi ad "andoid" e rimuoveteli.

11) Riattaccate il telefono al computer e questa volta..... mi auguro che il computer rileverà un pò di cose, tipo un dispositivo android, un dispositivo di archiviazione di massa e un ADB... a questo punto vi chiederà di istallare i driver suggerendovi di cercarli su internet visto che lui non li trova.

12) alla richiesta di collegarvi a internet per scaricare i driver selezionate No e scegliete i driver da un elenco, andando a pescarli proprio dalla cartella:
C:\sdk\usb_driver\x86


A questo punto windows, non può che riconoscere l'ADB Interface!


Una volta finita l'installazione dei driver provate a vedere che tutto funzioni a dovere:

Aprite un terminale, date il comando:

cd c:\sdk\tools

e in questa cartella date il comando:

adb devices

Se nella lista dei device compaiono una serie di lettere e numeri, tutto apposto, quello è il vostro telefono!

mercoledì 5 agosto 2009

Applicazione Facebook per android... ci siamo quasi

In queste ore circola la voce che stia per uscire la tanto attesa applicazione nativa per android che consente di operare su facebook.
A quanto pare l'applicazione sarà più limitata rispetto a quella sviluppata per iPhone, ma è già un inizio, sono sicuro che una volta uscita i vari aggiornamenti la porteranno a un buon livello!

Fonti:

sabato 1 agosto 2009

[OT] USB TETHERING con HTC MAGIC by TIM (howto version 1.0)

Finalmente sono riuscito a usare il mio htc Magic marchiato TIM come modem, infatti pare che il rooting di questo dispositivo sia particolarmente difficoltoso, e bensì abbia già i permssi di root il kernel non ha la gestione di iptables rendendo impossibile il funzionamento del noto programma per tethering "wifi tether".





Nessun problema, basta usare il cavo usb, avere un pò di pazienza e tutto si risove.

Innanzi tutto il possessore del dispositivo marchiato tim potrebbe trovarsi un pò in difficoltà nell'istallazione dei driver usb sul pc con windows XP (è indispensabile istallarli per poter usare adb).

personalmente non sono riuscito a istallare l'ultima versione dell'sdk ( attualmente android-sdk-linux_x86-1.5_r3), e quindi ho ripiegato sulla precedente quindi scaricate questa versione al seguente link:



scompattate il file zip e per comodità rinominate la cartella principale come "sdk" (o come volete voi) e mettetela in c:\

entrate quindi nella cartella

c:\sdk\usb_driver\x86

aprite il file

android_usb.inf

e modificate tutte le ricorrenze : "0C02" con "0C03"

In questo modo i driver verranno riconosciuti senza problemi. ( approfondimento )

Ora collegate il telefono, se vi viene richiesto di installare i driver fatelo passando c:\sdk\usb_driver\x86 come cartella contenente i driver, se non vi vine richiesto niente, andate in pannello di controllo, sistema, hardware, gestione periferiche e dovreste trovare la voce ADB interface con un bel punto di domanda giallo (a indicare che mancano i driver) cliccateci sopra con il tasto destro, proprietà, e seguite la procedura per aggiornare i driver, passando sempre la cartella c:\sdk\usb_driver\x86 come punto in cui reperirli.


una volta istallati i driver, sempre con il telefono collegato, vediamo se adb funziona correttamente.

apriamo un terminale, e andiamo nella cartella c:\sdk\tools

a questo punto digitiamo: adb devices (e diamo invio)

Se il telefono è stato trovato il sistema ci ritorna una riga con l'indirizzo identificativo del dispositivo.

Siamo a buon punto, dobiamo scaricare ancora ualche programma:

OpenVPN:
e installatelo

alla pagina

scaricate entrambi i file:


Il primo va installato sul telefono, il secondo va scompattato, poi entrate nella cartella creata aprite il file azlink (OpenVPN Config File) e commentate la seguente linea con un cancelletto:

socket-flags TCP_NODELAY

che diventerà quindi così:

#socket-flags TCP_NODELAY

salvate il file.

Avete già installato l'applicazione apk sul telefono? no? fatelo! (do per scontato che lo sappiate fare, tra qualche giorno integrerò la guida con questa spiegazione)

lanciate il programa sul telefono e asicuratevi che il serizio sia attivo.

sul PC:
da terminale tornate nella cartella "tools" di adb c:\sdk\tools
e date il seguente comando:

adb forward tcp:41927 tcp:41927
Nota: questo comando lo dovete lanciare ogni volta che chiudete il demone adb (per esempio dopo ogni riavvio del pc).

ora entrate nella cartella di azlink, dove avevate modificato il file di conigurazione, fate tasto destro sul file di configurazione e scegliete:

Start OpenVPN on this config file.

Partirà un terminale in windows che i informerà della connessione con il telefono, attendete la scritta : initialization sequence complete
dopodichè aprite una finestra di un browser e provate a navigare. vengono condivisi tutti i tipi di connessione.


NOTE:
Questa guida si riferisce a un software ancora in fase preliminare. Usare a proprio rischio e pericolo.




sabato 27 giugno 2009

Ancora sul tag title

A supporto di quanto scritto tempo fà sull'importanza del tag tile, oggi pubblico un video sempre realizzato durante la gtConference tenutasi a Milano il 19 giugno che parla apputo del'ottimizzazione di questo importante elemento.

Michal Gawel affronta i seguenti concetti:

  • Caratteristiche principali di un buon tag title
  • Tag title mirato alla conversione e tag title mirato al traffico
  • Punizioni legate al tag title
  • Punizioni dovute alle ripetizioni delle frasi




Michal Gawel from gtconfmilano on Vimeo.

facebook per il webmarketing

Luca Conti, in un video realizzato durante la gtConference di Milano in universià Bocconi, ci spiega come sia possibile utilizzare al meglio facebook per affrontare un discorso di webmarketing vincente.

luca conti from gtconfmilano on Vimeo.

martedì 19 maggio 2009

Google Street view nei centri storici

Dal momento che girare in macchina per i centri storici non è consentito, neppure alle macchine "marchiate" google, la grande G ha pensato bene di trovare una soluzione per far passare le sue macchine fotografiche per le vie delle città sfruttando la forza delle gambe!

lunedì 18 maggio 2009








venerdì 24 aprile 2009

Miniguida video tutorial adwords

L'ottimizzazione di un sito agisce solo sui risultati della "ricerca naturale" di google, quei risultati cioè che si trovano al centro della pagina di google.
Per poter essere visibili nelle zone dei risultati sponsorizzati, si devono creare campagne pubblicitarie con "AdWords". 
AdWords è sicuramente un metodo efficace di visibilità, bisogna però tenere conto del fatto che il sistema è a pagamento, quindi si deve valutare attentamente l'esigenza dell'utilizzo di questo strumento.
Può essere usato per aumentare la visibilità di un sito, oppure per incrementare le vendite di un prodotto in affiliazione.
ecco un video molto chiaro sull'utilizzo di AdWords:






martedì 21 aprile 2009

Miniguida sull'ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca

Google ripropone la sua miniguida, questa volta tradotta in italiano, per consentire ai webmaster di "aggiustare" i loro siti seguendo delle direttive che li aiuteranno a essere più visibili nei motori di ricerca.
La miniguida è scaricabile a questo indirizzo:

Miniguida google

giovedì 26 marzo 2009

www.forumsalute.com - analisi seo

Vorrei sottoporre ad analisi il sito in questione: www.forumsalute.com che qualche utente ci ha segnalato.
A breve verrà redatta una piccola analisi dal nostro staff delle tecniche SEO utilizzate in questo sito, ma sono invitati a dire la loro tutti gli utenti che passando di quà si sentono in grado di esprimere un'opinione riguardante le tecniche che (non)sono state adottate allo stato attuale delle cose.

Inanzi tutto basta guardare il codice HTML per capire che stiamo parlando di un sito gestito con Joomla, e a questo proposito colgo l'occasione per invitarvi a esporre le vostre idee riguardo questa piattaforma.

Si può affermare che il CMS joomla sia seo friendly senza apporre dovute modifiche?

Diteci la vostra

lunedì 9 marzo 2009

Alcune funzioni di Google - Articolo

L'articolo è comparso sulla testata del Giornale Di Merate del 24/02/2009

Quando si parla di Google non si parla solo di un motore di ricerca, ma di una moltitudine di servizi più o meno noti, non indispensabilmente legati alla ricerca di pagine web.
Per la maggior parte della gente l'utilità di Google si ferma alla ricerca base dei più disparati argomenti, ma c'è molto di più! Se per esempio cerchiamo, non una pagina web, ma un documento, basta aggiungere alla fine della stringa di ricerca il comando “filetype:pdf, in questo modo otterremmo solo risultati che puntano a documenti pdf e non dovremo cercarli in un elenco infinito di indirizzi web, e questo vale per molti formati di documenti digitali.
Inoltre, può capitare navigando, di incontrare parole di cui non conosciamo il significato, magari termini medici incomprensibili che necessitano di un chiarimento, ed ecco che Google ci viene incontro, mettendosi a nostra disposizione come una sorta di vocabolario: inseriamo nel campo ricerca la frase “define: parola da cercare” per ottenere una lista di definizioni per quella parola, magari utilizzata in ambiti diversi.
L'interfaccia di ricerca, però, si presta anche a semplici operazioni di calcolo o di cambio valuta, se infatti inseriamo nel campo di ricerca un'espressione matematica, ci viene restituito il suo risultato, se invece ci interessa il cambio di una valuta, basta cercare: “10 USD in EUR” per sapere, in questo caso, il valore in euro di 10 dollari.
E se poi ci viene voglia di andare a vedere un film? Google trova la programmazione del cinema più vicino, cercando “cinema” seguito dal codice avviamento postale o il paese, per ottenere il una risposta esauriente.
Altro tipo di ricerca, molto utile ma poco sfruttato, è la ricerca di libri.
La possibilità di sfogliare alcune pagine in formato digitale ci dà il vantaggio di comprendere se il libro che vogliamo acquistare ci interessa veramente oppure no.
Per questo tipo di ricerca google ha approntato una sezione dedicata raggiungibile all'indirizzo: http://books.google.it/ che per diverso tempo è stata al centro di controversie dovute al problema dei diritti d'autore.
Quante altre sorprese ci riserverà Google?

L'articolo è comparso sulla testata del Giornale Di Merate del 24/02/2009

giovedì 19 febbraio 2009

uno sguardo al sito www.hotellaforesta.it - siti suggeriti dagli utenti

Spendiamo due parole per una rapida analisi del sito www.hotellaforesta.it suggerito da un utente.

Il primo elemento da considerare è come sempre quello ritenuto più importante : il title.
Navigando per il sito sembra che il title sia ben strutturato, ogni pagina risulta esserne munita di uno specifico, sono quindi eliminate duplicazioni di questo elemento ed essend0 questo un sito "vetrina" di un hotel è normale che le parole chiave predominanti all'interno del titolo siano principalmente hotel seguito dal nome, albergo seguito dal nome.
C'è da dire che Il sito hotellaforesta.it non sembra avere un motore dinamico, quindi risulta più semplice gestirne la composizione del titolo.

Anche le description risultano di buona qualità forse attingono troppo dai testi del sito, ma ai fini dell'indicizzazione si ritiene che il tag description abbia poca rilevanza.

Nota di riguardo per tutti i link del sito che sono corredati di attributo "title" ben strutturato, stesso discorso per le immagini completate con l'aternate text "alt".

Da notare il link diretto alla pagina "ristorazione e celebrazioni" questo infatti risulta essere sotto un dominio diverso da hotellaforesta.it.
In effetti il dominio ristoranteanticaforesteria.it è più contestualizzato quindi più adatto per la pagina a cui punta che tratta esattamente la parte relativa al ristorante, ma è stato usato solo per quella pagina probabilmente per evitare di incorrere un una duplicazione di contenuti, se infatti, una volta entrati in questo dominio si fosse potuto navigare per tutto il sito avrebbero ottenuto la duplicazione dell'intero sito e una penalizzazione da parte di google. (parleremo in futuro della possibilità di gestire contenuti duplicati mediante il tag canonical).

La struttura html delle pagine è "table less", questo avvantaggia in quanto una struttura a tabelle implica l'aumento del codice html che diluisce la keyword density, va da se che un layout strutturato a layer garantisce una maggiore densità delle parole chiave (a patto che i testi siano attinenti). I vantaggi del table less sono anche legati all'accessibilità.

Nel complesso sembra che il sito www.hotellaforesta.it ( www.ristoranteanticaforesteria.it ) sia ben strutturato e forse resta solo da aspettare un pò per dare a google il tempo di rendersi conto delle modifiche apportate.

Abbiamo notato che il sito è corredato di una sitemap (anche se supponiamo che google non ne abbia bisogno per siti di queste dimensioni e senza intoppi come manù in flash o ajax)

Raccomandiamo sempre gli utenti di creare un account su google e usufruire della sezione "web master tool" per avere maggiori informazioni relative al proprio sito.

lunedì 16 febbraio 2009

il tag canonical unisce i motori


I maggiori motori di ricerca hanno stabilito quale sarà il ruolo del tag .
Per risolvere il problema della duplicazione di contenuti degli immensi archivi dei motori ci viene in aiuto questo tag, che solleva in parte i motori dalla resposabilità di gestire la duplicazione di pagine web, individuando quale sia quella principale.



questo frammento di codice inserito all'interno dell'head della pagina stabilische che la pagina product.php?item=swedish-fish è la pagina predefinita, qual'ora ne venissero rilevate altre con il medesimo contenuto.

Come succede spesso però , non è tutto così chiaro, infatti le spiegazioni relative al tag divergono per alcuni punti da motore a motore (Google, yahoo, Msn).

Ad ogni modo ora ci sarà un altra variabile di cui tener conto in fase di progettazione e costruzione di una pagina web, un altro onere per il lavoro SEO

sabato 14 febbraio 2009

Nuovo forum di assistenza google

Google accentra in un unico posto tutte le domande che richiedono assistenza sui suoi prodotti, e anche se i gruppi continueranno a funzionare come hanno sempre fatto ora sarà più facile trovare risposte alle prorpie domande!



Il forum lo trovate a questo indirizzo:
http://www.google.com/support/forum?hl=it

giovedì 5 febbraio 2009

Coinvolgere in ambito seo

Nel post precedente abbiamo dato la possibilità di indicare sito, parole chiave e se si desiderasse rendere il sito oggetto da analizzare in ambito seo direttamente sul blog.
Non appena avremo a disposizione una lista sostanziosa di indirizzi, ne verranno scelti alcuni, i più interessanti, e per ogniuno di questi verrà creato un post dove si analizzeranno pregi e difetti delle strutture, delgli accorgimenti, delle tecniche usate per cercare di ottimizzare il sito in questione.
Questo con lo scopo di coinvolgere più gente possibile, esperti e meno esperti, nel ridistribuire una conoscenza che serve a tutti: a chi si avvicina per la prima volta a un lavoro di ottimizzazione, a chi vuole migliorare un lavoro già fatto, e a chi,afidandosi a terzi per questo genere di lavori, può consolidare delle basi per valutare la qualità del lavoro che si appresta a pagare.

Speriamo in una ricca partecipazione costruttiva. in attesa che il progetto decolli proseguiremo a raccogliere gli indirizzi che ci proponete! la form per iscrivere il proprio sito la trovate in questo post e nella colonna di destra del blog

Partecipate gente!

giovedì 29 gennaio 2009

Analisi seo : un report personalizzato e l'analisi online!

Dopo Le molte ricerche che sono state effettuate per controllare la qualità del posizionamento su Google, ora c'è la possibilità di ricevere un report più dettagliato.

Indicando quali sono le parole chiave che più vi interessano, o per le quali vorreste essere trovati sui motori (separate da virgola es: vendita libri, bookshop online, libri per ragazzi) e l'indirizzo del sito da analizzare, vi verrà inviato un report in cui sarà indicata la vostra esatta posizione in google e altri motori, relativamente alle parole indicate.
I tempi per la consegna del report possono variare in base al numero di richieste che riceviamo.
url (senza http://)
Parole chiave:
email
Analisi online(*)

Inoltra la richiesta


(*)ANALISI ONLINE: Spuntando la casella "analisi online" dai il consenso all'analisi del tuo sito direttamente sul blog.
Questo è sicuramente un vantaggio, in quanto tutti i lettori possono partecipare consigliando la strategia migliore, o 'criticando' strategie dannose.

martedì 13 gennaio 2009

Google video tutoral - webmaster tool: escludere contenuti dall'indice di google

Nuovo appuntamento con i tutorial di google.
Questa volta ci illustra come escludere dei link dall'indice del motore, a questo proposito vi rimando ad un altro post per integrare queste informazioni, i contenuti del post sono stati tratti dalle pagine dei documenti di google.

controllare la qualità della tua presenza in google

Quanti comandi interni a google

Sei sicuro che la qualità dell'indicizzazione del tuo sito sia sufficiente da consentirgli anche un buon posizionamento all'interno di Google o dei motori di ricerca in generale?
In molti non sanno che esistono dei "comandi" interni al motore dei motori che consentono di fare ricerche che vanno oltre alla nomale ricerca di interesse tematico.
Per esempio con il comando "link" possiamo esaminare la provenienza di tutti i link che puntano al nostro sito, o ancora il comando "related" ci mostra i siti inerenti allargomento trattato nel sito indicato.
Ma la lista dei comandi è molto lunga (http://it.wikipedia.org/wiki/Comandi_di_Google), tra questi sicuramente uno sei più importanti è il comando "site".

Controllare quante pagine sono indicizzate

Il comando "site:www.miosito.it" mostra quante pagine del sito indicato sono indicizzate in google, e al contempo ci mostra anche "come" sono indicizzate visto che, come in ogni altra ricerca, abbiamo a disposizione la breve descrizione del sito.
Con questa semplice form puoi controllare subito quante pagine e come sono indicizzate del sito che ti interessa.





Il risultato della form, non è nient'altro che una ricerca fatta con google mediante il comando "site:" e verrà aperto in una nuova pagina in modo da consentirti di visualizzare la qualità dei testi delle description e la quantità di pagine inserite nel motore di ricerca.

Quello che dovrebbe comparire all'interno della ricerca per poter essere soddisfacente è l'elenco di tutte le pagine del sito, e una descrizione diversa per ogni pagina.
Se ci sono molte descrizioni simili, o sono addirittura tutte uguali, significa che si può lavorare per rendere più appetibili queste pagine ai motori di ricerca. Se invecie compaiono meno pagine di quelle che avete sul sito o addirittura non copaiono risultati, significa che qualcosa non và. il vostro sito non è stato indicizzato correttamente e quindi non sarà trovato sui motori di ricerca. potete contattarci al nostro indirizzo per maggiori chiarimenti sulle metodologie da usare per migliorare il vostro posizionamento sui motori di ricerca.

Ricordati di registarare il tuo sito per un'analisi online della qualità del tuo posizionamento!
Inserisci i dati richiesti nella form!

FORM DI ISCRIZIONE PER ANALIZZARE IL TUO SITO ONLINE!